Home > Promuovi la tua azienda > Focus > Dettagli Focus
4 settembre 2017

PARTECIPAZIONE COLLETTIVA A FIERA ENER EVENT CASABLANCA 2017

CASABLANCA - 04/10/2017 - 07/10/2017


Immagine focus

Nel quadro dell’Attività Promozionale 2017 a supporto della promozione internazionale della filiera italiana delle tecnologie ambientali ed energie rinnovabili, è prevista l’organizzazione, in collaborazione con la federazione ANIE, di una partecipazione collettiva italiana alla fiera Ener Event 2017 in programma a Casablanca dal 4 al 7 ottobre 2017 presso il centro fieristico OFEC.

La 6^ edizione di Ener Event, fiera internazionale per l'energia rinnovabile e l'efficienza energetica verrà organizzata dalla Federazione Nazionale di Energia Elettrica, Elettronica e delle Energie Rinnovabili (FENELEC) e si svolgerà in concomitanza dell’11^ edizione di Elec Expo, mostra internazionale dell’elettricità, illuminazione, ingegneria elettrica ed automazione industriale e della 5^ edizione di Tronica Expo, salone internazionale di componenti, sistemi e applicazioni di elettronica.

Ener Event si trova quindi raggruppata con gli altri due saloni Elec Expo e Tronica Expo nello stesso spazio fieristico ed assieme forniscono una piattaforma internazionale decisamente interessante in termini di scansione settore e di eccellenza tecnica.
I numeri dell’edizione 2016 ci rappresentano 6.743 visitatori professionali, 125 espositori provenienti da Francia, Italia, Emirati Arabi Uniti, Germania, Cina, Turchia, Polonia, Spagna, Egitto e Marocco, 230 b2b e 15 conferenze.

Il dinamico scenario marocchino offre numerose opportunità pertanto, al fine di valorizzare il  know how delle imprese italiane di settore che, per loro dimensione, difficilmente potrebbero essere ben rappresentate in questo mercato estero emergente, ICE-Agenzia sarà presente per la prima volta con una partecipazione collettiva italiana alla fiera Ener Event 2017.

La semplice constatazione che le aree del Sahara e del Medio Oriente dispongano di  riserve  illimitate di energia solare ha portato nel tempo a immaginare di poter trasferire parte di questa energia attraverso il Mediterraneo, in modo da sostituire gradualmente i consumi fossili europei.

Nati da un’idea visionaria quanto ambiziosa, i progetti che prevedono di sfruttare l’energia solare dei paesi MENA (Middle East & North Africa) hanno lentamente acquisito contenuti e organizzazione e sono divenuti di fatto un’opzione di sviluppo industriale a cui partecipano importanti forze economiche europee.
Il nostro Paese, per posizione geografica e storia, sarebbe inevitabilmente coinvolto nello sviluppo di questi  progetti e nella soluzione dei problemi tecnici e organizzativi ad essi collegati traendone vantaggi per l’industria e  per la copertura della domanda di energia primaria di cui è notoriamente deficitario.

Sono ormai molte le organizzazioni che a vario titolo sono interessate allo sfruttamento delle fonti rinnovabili nelle aree desertiche dei paesi MENA.
Fra le altre, RES4Med – Renewable Energy Solutions for the Mediterranean è l’associazione costituita a fine 2011 da operatori ed esperti  del settore elettro–energetico italiano ENELGreenPower, Edison, GSE, Aper, PwC, CESI,  Politecnico di Milano, Asja Ambiente, Fondazione Bordoni, RSE e Althesys finalizzata a supportare le iniziative nazionali nel settore dell’energia dal deserto.
Gli investimenti in rinnovabili avranno anche notevoli ripercussioni occupazionali a Sud del Mediterraneo. I progetti di energia rinnovabile, infatti, hanno alte intensità di lavoro per unità di capacità installata con i benefici sia per la manodopera qualificata che non, dal momento che attività di produzione e design di componenti per fotovoltaico, CSP o eolico, così come ricerca e sviluppo, offrirebbero lavoro per la prima categoria, mentre l’installazione e il mantenimento degli impianti interesserebbero più direttamente la seconda.  Investire in rinnovabili diventa dunque una scelta strategica per i paesi a sud e ad est del Mediterraneo, per creare nuovi posti di lavoro per le proprie popolazioni.

L’efficienza energetica è una priorità per il Marocco, sia in ambito pubblico che industriale, quindi le ESCo italiane, vale a dite le società di servizi energetici, rappresentano un interlocutore privilegiato per l’elevata esperienza maturata.

L’impegno del Marocco in favore delle energie pulite lo ha reso un leader a livello continentale e mondiale. Svariati i mega progetti avviati in tutto il Regno, dall’impianto solare Noor di Ouarzazate, ai numerosi parchi eolici, tra cui quello di Tarfaya il più grande in Africa, fino alle gigantesche dighe in tutto il Paese.

Secondo uno studio recentemente pubblicato lo scorso anno dalla BAD (Banca Africana di Sviluppo), il Marocco risulta il Paese più avanzato, all’interno della regione del Maghreb, in materia di promozione delle energie rinnovabili. Entro il 2030, infatti, il Marocco dovrebbe produrre il 52% del proprio fabbisogno elettrico da fonti rinnovabili, mentre Algeria e Tunisia si attesterebbero rispettivamente al 40% ed al 30%. La Banca Africana di Sviluppo, tra i principali finanziatori della strategia energetica marocchina, ritiene che tale orientamento verso le fonti rinnovabili sia necessario, in quanto il Regno nordafricano registra attualmente una forte dipendenza dalle importazioni di energia (circa il 95% del proprio fabbisogno).
Attraverso questa politica, il Marocco mira a soddisfare la sfida dell’efficienza energetica e a rafforzare l’integrazione regionale con l’apertura dei mercati energetici euromediterranei e l’armonizzazione della legislazione e regolamenti per l’energia,  dove ha messo in atto un patto nazionale per lo sviluppo sostenibile e fissato l’efficienza energetica come una priorità nazionale in tutti i settori economici e sociali.

L’area della collettiva italiana sarà quella pre-allestita fornita dall’Ente Fiera che, ICE-Agenzia provvederà ad integrare adeguatamente in base ai propri parametri di immagine istituzionale attualmente vigenti. Su un’area di 108 mq saranno ospitate 9 imprese di settore, all’interno di postazioni allestite ed attrezzate in stand con un taglio di  9 mq.

Le aziende partecipanti potranno dunque usufruire di un servizio completo e integrato che comprende oltre all’affitto dell’area allestita ed attrezzata, secondo i dettami vigenti per le collettive ICE-Agenzia, anche la previsione dei servizi tecnici, degli allacci all’elettricità, del personale di sorveglianza e pulizia, dell’inserimento nel catalogo ufficiale della manifestazione e nella brochure promozionale del padiglione italiano, sia in formato cartaceo che elettronico destinata a tutti gli operatori marocchini di settore.
Durante l’evento sarà inoltre garantita l’assistenza tecnica e commerciale da parte del personale ICE-Agenzia e, nei limiti di disponibilità tecnica dell’Ente fiera, verrà predisposta  nel padiglione italiano la copertura di connessione alla rete tramite wi-fi.
Sono previste inoltre azioni di comunicazione e promozione in loco da parte di ICE Casablanca, vale a dire inserti pubblicitari sui quotidiani "L'Economiste" e "Le Matin", e che provvederà come di consueto, ad un aggiornamento della nota di settore da rendere disponibile nel kit informativo. 

Per ulteriori informazioni:

Anna Pallante
Ufficio Tecnologia Ind.le Energia e Ambiente
Via Liszt 21 - 00144 Roma, Italia
T +39 06 59926872  F +39 06 89280348
a.pallante@ice.it   
www.ice.gov.it

Ufficio di Coordinamento Promozione del Made in Italy


IN AGENDA

<<<ottobre 2017>>>
lmmgvsd
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
Made in Italy - Programma straordinario di promozione

Il Sole 24 Ore

I NOSTRI PORTALI SETTORIALI






The made in Italy business directory