Home > Comunicati > Dettagli Comunicato
3 aprile 2017

L’AGENZIA ICE HA VARATO MISURE STRAORDINARIE PER LE PMI DELLE ZONE TERREMOTATE


Un supporto concreto per la ripresa economica delle piccole e medie imprese colpite dal sisma

L’Agenzia ICE - su indicazione e d’intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico e in seguito all’emanazione dei DL n.189 del 17 ottobre 2016 e n.205 del 11 novembre 2016 che delineano  rispettivamente “Principi, Direttive e Risorse per la Ricostruzione” e “Nuovi Interventi urgenti per i territori colpiti dal sisma”, successivamente integrati dall’ordinanza del Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione del 15 novembre 2016 che ha ampliato l’elenco dei comuni destinatari degli interventi di sostegno contenuto nel DL -  ha varato,  tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio 2017, una serie di iniziative volte a favorire e supportare la ripresa economica delle piccole e medie imprese operanti nelle zone colpite dai terremoti.

Le agevolazioni, per le aziende con sede legale nei comuni inclusi nell’allegato n.1 del DL n.189 del 17 ottobre 2016 integrato il 15 novembre 2016, sono duplici. Da un lato si prevede una riduzione del 20% della quota di partecipazione delle aziende alle iniziative promozionali realizzate dall’Agenzia ICE nel corso del 2017 e dall’altro una riduzione del 50% per i servizi personalizzati richiesti ed erogati entro il 2017. Quest’ultima misura di sconto si applicherà all’importo delle Giornate Uomo preventivate come costo del servizio, eccezion fatta per eventuali spese vive e costi esterni sostenuti.

Inoltre, nell’ambito dell’attività promozionale 2017, sono già state programmate e finanziate attività rivolte direttamente alle imprese colpite dal sisma. In particolare sono stati organizzati due incoming di operatori esteri per promuovere sia il distretto calzaturiero marchigiano in Russia e Stati Uniti che il settore agroalimentare nei paesi europei per favorire i contatti commerciali e le esportazioni dei produttori della zona.


Saranno valutate ulteriori iniziative in ambito formativo promosse dal Gruppo di Lavoro MPMI nonché altri incoming dall’estero in alcuni distretti italiani. Qualsiasi attività aggiuntiva potrà essere inserita, previa condivisione con il Ministero dello Sviluppo Economico, nel Piano di promozione straordinaria per il Made in Italy e l’Attrazione degli investimenti esteri in Italia per il 2017.

 

 

 


Sala stampa
Comunicati stampa